Tassonomia dei viaggiatori

15 06 2009

[Consiglio musicale: TRAVELLER di Talvin Singh]

Cito Laurence Stern che nel suo “A Sentimental Journey through France and Italy” fornisce una tassonomia dei viaggiatori interessante:

“Pertanto l’intera cerchia dei viaggiatori può essere ridotta alle seguenti classi:

Viaggiatori oziosi

Viaggiatori curiosi

Viaggiatori bugiardi

Viaggiatori orgogliosi

Viaggiatori vanitosi

Viaggiatori splenetici

Di seguito i viaggiatori per necessità:

Il viaggiatore delinquente e fellone

Il viaggiatore sfortunato e innocente

Il viaggiatore semplice

Infine – se me lo permettete:

Il viaggiatore sentimentale

ovverosia me stesso, che dopo aver viaggiato, me ne sto seduto a darvi un resoconto di viaggio – viaggio fatto di necessità e di besoin de Vojager, quanto ogni altro di questa classe”

chiacchere ad Udaipur tempio di Vishnu bw

Annunci




Silenzio

27 11 2008

SILENZIO

Questa volta niente musica su questo blog. Ciò che sta accadendo a Mumbai, è una ferita al cuore di uno dei Paesi che ha fatto della non violenza il suo tratto genetico. Certo, le tensioni tra hindu e musulmani sono ataviche e spesso sono sfociate in sanguinari scontri.

L’India ci è rimasta nel cuore dopo un viaggio bellissimo (raccontato a lungo sul mio vecchio blog e, ancora meglio, dalla gatta). Di foto ce ne sarebbero tantissime e, uno di questi giorni, ve le proporrò.

Oggi posto solo questo. Un ricordo di un tramonto color rosso sangue. Mi sembra tristemente appropriato.

taj-mahal-5-x