AUGURI: fine ed inizio

31 12 2009

Quello che sta finendo e’ stato un anno pesante.

Tante cose sono successe. Personalmente, me ne sono successe tante, ed alcune le voglio davvero lasciare alle spalle.

Ma abbiamo parlato di viaggi, di fotografia, di musica, di andate e ritorni, di iniziative e di avventure. Ne abbiamo parlato, e questo è bello.

Sapete tutti che ho iniziato una nuova avventura, lanciando Shoot for Change oltre Oceano. Sta andando molto bene. Il gruppo di fotografi che si sta formando, qui e negli USA è straordinario.

Sono felice di averli incontrati e sono certo che tante cose buone ne usciranno. Stiamo dando davvero voce a chi non ne ha…e ridiamo visibilità a chi l’ha perduta.

Paroloni? Forse. Anzi, sicuramente. Ma solo dimenticandosi che è difficile, si riesce a cambiare il mondo. Passo dopo passo, foto dopo foto, canzone dopo canzone.

E a proposito di musica, quale modo migliore di finire e di iniziare un nuovo anno o un nuovo viaggio?

Ecco un po’ di musica per i vostri viaggi di fine anno (anche solo fantasticati). Vecchi e nuovi classici.

Buon anno a tutti!

Antonio

Annunci




Due Panda nel deserto: Sahara Ramble!

18 12 2009

Vi segnalo una spedizione molto particolare. Due Panda nel deserto. Ossimoro? Boutade di fine anno? No, proprio due Panda. Macchine, intendo!

Negli scorsi giorni, infatti, è partito da Genova il  Sahara Ramble, il viaggio che vedrà due Fiat Panda 4×4 avventurarsi tra i deserti africani: i paesi che saranno visitati sono Tunisia, Algeria, Andalusia, Marocco, Sahara e Mauritania, per un numero altissimo di chilometri percorsi.

Alla spedizione partecipano  i due piloti Pierluca Rossi ed Enrica Rabacchi, viaggiatori esperti e videomaker sempre pronti all’avventura che racconteranno la loro straordinaria esperienza sui social network di Fiat: attraverso update (su Facebook e Twitter), fotografie (su Flickr), podcast e video (su YouTube) conoscerete tutte le loro peripezie e i lettori potranno suggerire mete e scrivere le loro impressioni.

La squadra è completata da due Iveco Massif e Daily 4×4. 
Insomma, ecco i dati: quattro vetture Fiat, sessanta giorni di viaggio iniziati il 16 Dicembre 2009 e che termineranno il 20 Febbraio 2010, 30 località da visitare.

Per finire, ecco il sito ufficiale di Sahara Ramble, costantemente aggiornato (http://www.sahararamble.com/#/home)

Buon divertimento!

Antonio





Revirevinay taloha / Au bon vieux temps

9 12 2009

Una bella canzone malgascia per voi, oggi. Canta Erick Manana, tra ai più famosi cantautori del Madagascar.

Ricominciamo a viaggiare con la musica da queste parti. Buon ascolto…
Antonio





Volete diventare esperti in comunicazione e cultura del viaggio? Leggete qui…

6 12 2009

Lo ammetto, il titolo del post è piuttosto intrigante e ad effetto. Ma è proprio quello che un interessante Master promette… E visto che garantisce l’amico e grande fotografo e giornalista, Antonio Politano….Vi assicuro che sarà così.

Dall’incontro, infatti,  tra il Centro Studi CTS, la Società Geografica Italiana e il giornalista e fotografo Antonio Politano nasce il primo Master in “Comunicazione e Cultura del viaggio – Scrittura, Fotografia, Video, Web – Turismo e Media”. Il percorso si avvale inoltre della preziosa collaborazione del professor Claudio Visentin e della Scuola del Viaggio da lui presieduta.

Il percorso formativo interdisciplinare è volto a creare una figura innovativa che abbia la capacità di analizzare i motivi di interesse e attrattività di territori e culture, al fine – da una parte – di creare e comunicare profili di viaggio per l’industria del turismo, e – dall’altra – di raccontare il viaggio attraverso scrittura, fotografia, video, web anche per l’industria dei media.

Il Master, che partirà il 12 aprile, ha una durata di sei mesi, tre di aula e tre di stage. La fase d’aula è articolata in 300 ore + 100 ore per la realizzazione del project work. La didattica segue un modello di learning by doing (fortemente orientata al saper fare), prevede periodiche verifiche sui livelli di apprendimento, uscite sul campo ed esercitazioni pratiche con assistenza di esperti.

La figura professionale di “esperto in comunicazione e cultura del viaggio” potrà operare come: ideatore di profili di viaggio autoriali, fotografo e giornalista, destination & communication manager, copywriter inserito nelle organizzazioni turistiche, esperto di web marketing per la diffusione di contenuti turistici e culturali, autore di guide e racconti di viaggio, documentarista e programmista TV.

Il Master si avvarrà del supporto di partnership prestigiose come EDT Lonely Planet, Festival della Letteratura del Viaggio, Touring Editore, Turisti per caso, Corbis, Vallardi, Kel 12, Viaggi dell’Elefante; e del contributo formativo di alcuni tra i più importanti esperti del settore e testimonial d’eccezione come Fulco Pratesi (giornalista, presidente onorario del WWF Italia), Patrizio Roversi (autore e conduttore televisivo, Turisti per caso), Stefano Malatesta (giornalista e scrittore, La Repubblica), Giuseppe Cederna (attore e scrittore).

Per partecipare alle prove di selezione che si svolgeranno a partire dal 16 dicembre è necessario inviare il curriculum vitae all’indirizzo reportage@centrostudicts.it.

Per maggiori informazioni sul Master: www.centrostudicts.it

Contatti

Centro Studi CTS

Via Albalonga 3 – 00183 Roma
Tel: 06-64960387
E-mail: reportage@centrostudicts.it
Sito internet: www.centrostudicts.it





L’ora del vuoto e dell’assenza

2 12 2009

Non mi piace usare questo spazio per questioni personali. Ma glielo devo.

Poco fa è scomparsa una delle persone più importanti della mia vita. La sua importanza l’ho capita tardi, con gli anni. Non è un genitore, ne’ un’amica in senso stretto. Qualcosa di più, forse. Sicuramente diverso.

E’ stata un’insegnante di tanti anni fa.

Mi ha insegnato tanto. La correttezza nei confronti degli altri e con se stessi. La coerenza dei modi e delle idee. La musica…. la musica…. Mi ha insegnato ad amare e ad ascoltare i testi e la loro potenza (nel 1984 mi spinse ad andare “fino a Roma” ad ascoltare dal vivo il mio primo concerto di Jackson Browne).

Mi ha insegnato ad essere curioso. A sforzarmi di capire il mondo ed il perchè delle posizioni diverse. Sempre col sorriso sulle labbra. Mi ha insegnato che la vita è bella anche quando le cose vanno male  e che nella Storia ci sono tante risposte.

Ultimamente, già malata, aveva lasciato l’insegnamento ed aveva scoperto Facebook.

Con altri amici, all’inizio pensavamo fosse uno scherzo di qualche alunno. Ma ricevevamo spesso dei messaggi mirati. A distanza di anni ci ricordava uno ad uno. Centinaia, migliaia di persone…che tutte tutte tutte con le stesse parole, con lo stesso affetto, con lo stesso amore…rispondevano sulla sua bacheca di Facebook. Non ho mai visto nulla di simile…

Mi aveva detto che mi seguiva da tempo silenziosamente e che le mie fotografie ed i racconti di viaggio la facevano viaggiare come avrebbe voluto…. Le dissi che dopo tutto quello che mi aveva insegnato…toccava a me farle compagnia…. Mi inviò un messaggio intriso di una lacrima.

Ed ora sono qui a piangere come uno stupido davanti ad una maledettissima tastiera. Stamattina, maledetto facebook, era apparso in bacheca un reminder automatico di facebook “Di’ ciao a Grazia”. E dopo qualche ora ricevo la telefonata di un amico “è morta Grazia”.

Sì, ora mi ritrovo qui come uno stupido e non mi resta che salutarla qui…

Ciao Grazia.

Questa canzone è anche per te.

Antonio