Elegante fino all’ultimo

6 05 2009

Quanto odio dover dire addio ad un amico.

Non era propriamente un “amico” nel senso tradizionale del termine; era qualcosa di più (anche per una grandissima differenza d’età), un maestro ed un esempio professionale ed umano.

Se n’è andato ieri notte in maniera elegante come ha sempre vissuto dopo una breve malattia.

Lo stimavo immensamente ed ho imparato tanto da lui. Era campano ma amava la Puglia in maniera quasi imbarazzante. “Ma che ne sanno questi quanto è bella la tua Puglia, Martina Franca, i trulli, il barocco, la vostra luce…”

Era sempre elegante ed impeccabile nel vestire e nei modi. Un magister elegantiae d’altri tempi. 

Voleva che gli facessi un ritratto fotografico ma ultimamente non abbiamo mai avuto l’occasione giusta, pur vedendoci ogni giorno. “Oggi non sono ben pettinato“, “Avvertimi prima così mi vesto bene“….

E aveva un grande, grandissimo, immenso senso dell’umorismo. Rideva di tutto e di tutti. E anche dell’abitudine dei giornalisti di preparare i cosiddetti “coccodrilli”. Era un grandissimo rappresentante della categoria e qualche giorno fa aveva anche ricevuto un prestigioso riconoscimento. Che bello che abbia fatto in tempo…

Non avrei mai immaginato di ritrovarmi a scrivere un coccodrillo così surreale per lui, per una persona così elegantemente umana. Eppure eccomi qui ad augurargli un buon viaggio. Sicuramente prima di partire avrà indossato un bel foulard e delle scarpe eleganti, si sarà pettinato ed avrà detto “Andiamo, sono pronto”.

Quanto mi mancherà

Per Franco Angrisani:

There would be psalms sung by a choir
I would have a white robe a halo newly acquired
Id be at peace and Id have no desire
If Id lived right

There would be cherubs with tiny harps arrows and bows
Id have a halo and a flowing white robe
Id be enfolded by a celestial light
If Id lived right

But Im feeling hot and bothered under the collar
I feel the sweat breaking out on my brow
I feel the heat and I know its the passion
The love I cant disavow

If this is a dream wake me up now
If this is a movie lets edit these scenes out
It would be a pg instead of an x rated life
If Id lived right

Some would call me a cheat call me a liar
Say that Ive been defeated by the basest desired
Yes I have strayed and succumbed to my vices
But I tried to live right

But I have no regrets no guilt in my heart
I only feel sadness for any pain that Ive caused
I guess I wouldnt bother to worry at all
If Id lived right

Do you live by the book do you play by the rules
Do you care what is thought by others about you
If this day is all that is promised to you
Do you life for the future the present the past

If there is one thing I know I know I will die
If anyone cares some stranger my critique my life
I may be revered or defamed and decried
But I tried to live right

There would be psalms sung by a choir
I would have a white robe a halo newly acquired
Id be at peace and Id have no desire
If Id lived right

Annunci

Azioni

Information

3 responses

7 05 2009
Roberto e Raffaella

Grazie per averci regalato un’ ultima e struggente
immagine di”zizio”come avevamo imparato a chiamarlo scherzosamente a casa insieme ai nostri figli Marialaura e CarloFrancesco che lui adorava cosi tanto. Perche’ poi la verita’ e’ che un termine giusto per chiamarlo non c’e’ mai stato: “zio” era troppo poco quando in realta’ ti consideri sua figlia e “zio” era comunque poco se in realta’ i nostri figli lo consideravano un nonno.
P.S.: il foulard gliel’abbiamo messo ,insieme ad un elegantissimo gessato che lui amava tanto e ad una camicia bianca nuova che lui aveva comprato qualche giorno prima di venire qui a Mirabella ;solo il nodo della cravatta “faceva un poco schifo”come avrebbe detto lui ma gliel’abbiamo sistemato, ah I capelli erano perfetti.
Grazie ancora

7 05 2009
Antonio/Circolo dei Viaggiatori

grazie a voi…Lo avete descritto meglio di qualunque fotografia.
Conosco bene quel gessato…

8 05 2009
ilaria

..Un vero signore di altri tempi di cui si percepiva al primo sguardo che l’apparenza era solo un riflesso dell’Essenza. Una colonna insostituibile nelle vite di tanti. Una figura indimenticabile..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: