TERREMOTO: cosa possiamo fare di CONCRETO

7 04 2009

 

Ringrazio davvero tutti. Tramite il Gruppo Facebook del Circolo dei Viaggiatori, state mandando tantissimi messaggi di solidarietà ai nostri amici abruzzesi.

Quando ho avanzato l’idea di passare questa prima nottata con loro – online, giusto per fargli un po’ di compagnia – non pensavo che così in tanti amici del Gruppo (anche, e soprattutto!!!, stranieri) rispondessero. E’ ovvio che è una minuscola goccia nell’oceano degli aiuti. Ed è altrettanto vero che non si tratta di un aiuto concreto. Ben altro servirebbe…

E’ altresì vero, però, che in questi momenti nei quali una notte è interminabile…ed ogni rumore può assumere la forma di un orco nero….sapere che c’è qualcuno in ascolto può servire.

Per quella piccolissima minoranza di persone che riuscivano ieri a comunicare tramite sms (ne conosco per fortuna), email col cellulare e comunicazione qui su FB….noi c’eravamo. E ci saremo anche stanotte.

Per il dopo….beh, ci stiamo già pensando ovviamente. Al momento è chiaro che fortunatamente non servono più sangue e coperte. Serviranno soldi (tanti), questo è chiaro. E penseremo anche a quello al momento opportuno.

Ma servirà anche tanto tanto appoggio psicologico. Perchè non sarà solo la nottata a dover passare…

Tra pochi giorni avanzerò qualche proposta CONCRETA. Stiamo già lavorando a qualche idea con degli amici del Gruppo del Circolo dei viaggiatori (ah! che persone straordinarie siete……).

Vi anticipo che fisseremo un appuntamento per un “aperitivo-operativo” a Roma a breve per sciogliere il ghiaccio, conoscerci e pianificare qualcosa.

Purtroppo avrei voluto organizzare qualcosa di più ludico ma nella vita ci sono delle priorità che regolano la nostra agenda e che danno il senso alle parole di cui spesso ci riempiamo la bocca: senso civico, assistenza, comunanza di valori.

Stiamo già pensando di aiutare i bambini ed i ragazzi di quelle zone, organizzando (tramite sponsor e collette) delle gite qui a Roma per loro, unitamente a delle attività ricreative che li distraggano un po’. Speriamo di coinvolgere dei professionisti dell’assistenza psicologica.

Tra poco chiamerò TUTTI a raccolta. Conosco molti di voi del Gruppo e SO che vi sono degli ottimi professionisti.

E’ ORA DI RIMBOCCARCI LE MANICHE RAGAZZI.
RISCALDATEVI. PER ORA RIPOSATEVI E PASSATE UNA SERENA PASQUA IN FAMIGLIA.
DOPODICHE’ METTIAMOCI IN MOTO!

Ancora grazie grazie grazie a tutti,
Antonio

PS dedico la canzone dei Nomadi, Canzone per un’amica, a chi è laggiù. A prescindere dal testo e dal significato è una canzone (come dice lo stesso grande, unico, mai troppo rimpiante, Augusto Daolio) che da sempre lega gli assenti ai presenti.

Annunci

Azioni

Information

4 responses

7 04 2009
Nicoletta

Con l’occasione dell’aperitivo-operativo, si può pensare anche a raccolta fondi per deratte alimentari, pannolini o quant’altro possa servire.
L’importante, è sapere come distribuirli.
Comunque, attendiamo istruzioni!

7 04 2009
Antonio/Circolo dei Viaggiatori

Assolutamente sì!!!!!

Ok, voi intanto tenetevi pronti 🙂

7 04 2009
Federico

Antonio, sai che sono un talebano anti-Facebook, rintanato sugli altopiani a continuare la resistenza alle lusinghe del mezzo, ma seguirò attraverso il tuo blog le eventuali iniziative che prenderete e, se potrò, darò una mano anche io… Tienimi informato!

8 04 2009
Giulia

scusate se come mio solito spezzo la catena del buonismo, ma ci sono tantissime iniziative concrete da fare ORA….a caldo…
perchè per chiaccehrarne in futuro davanti a un negroni c’è sempre tempo…
e allora si facciano pure aperitivi “operativi o ludici” che siano….
ma magari i 10 euro di un aperitivo, il costo della benzina per raggiungere il centro, iniziamo a mandarlo a chi ora ne ha davvero bisogno attraverso la protezione civile o altri organismi sicuri…

e perdonate ancora se la butto sul pratico….ma in questi giorni di parole credo che ne abbiamo sentite abbastanza…e cerco di immaginare che cosa ne penserei se IO stessi adesso piangendo qualcuno morto sotto le macerie, senza casa, senza nulla, senza nemmeno un paio di mutande per cambiarmi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: