Giap FIRE!

28 12 2008

Aspettavate il Giap Five e invece Fire non e’ un errore.

Eravamo appena rientrati al ryokan dopo un giro a Gion (l’antico quartiere delle geishe) con l’intenzione di provare la mini spa.

Avevo anche indossato la vestaglia tipica (modello samuari), suscitando la sincera ilarita’ della gatta. Una telefonata che attiva automaticamente il vivavoce, accompagnata da allarme e frasi in giapponese. Chiamo la reception e mi dicono che si tratta di un falsoallarme. Buona notte amendola-san. Arigato.

Mentre apriamo la porta per scendere, vestiti in quel modo buffo, bussano alla porta. E’ un omino uscito da un manga, con asciugamano bagnato sulla bocca e fumo nel corridoio. Evacuazione….
Alla faccia del falso allarme. Ora…cosa si prende al volo in quei momenti? Situazione non banale.

Primo, togliersi il costume da pirla e indossare abiti caldi (e’ notte e, al momento, siamo ancora sfollati).

Secondo, documenti e biglietti vari. Fondamentale. Telefoni e relativi caricabatterie e le fide macchine fotografiche. Valigia, non c’è tempo, sono tutti fuori. Via, si esce.

Giulia e’ operativa ma ha dimenticato gli occhiali ma ha il burro di cacao. La classe non e’ acqua.

Al momento, c’è un via vai di poliziotti ossequiosi che chiedono permesso ad ogni passaggio (io avrei scaraventato gli ospiti a quel paese) e pompieri in tute e caschi argentati. Fumo.

Poco fa la proprietaria, scusandosi quasi piangendo, ha detto che era tutto finito. Dopo un minuto e’ arrivata l’autopompa rossa dei pompieri. Cosa che ha collocato la proprietaria saldamente al primo posto dell’ inaffidabilita’.

Vado a rincuorarla, sembra avvilita, prima che commetta seppuku.L’allarme continua a suonare. A tra poco.

Giulia dice di avere un solo rimpianto: non avere avuto il coraggio di restare vestita da giapponese.

A tra poco.
—————/

Annunci

Azioni

Information

5 responses

28 12 2008
Silykot

Prima Federico e l’attentato all’hotel….
Ora voi e l’incendio all’hotel…
Ma la volete smettere di farmi stare in pensiero???
Scherzi a parte… tutto bene?
Dateci presto notizie.

28 12 2008
Godot

Caspita!!! Come è andata a finire poi!?

28 12 2008
Federico

Il burro cacao è fondamentale… Col fumo si screpolano le labbra… E dimmi, ha portato con se tutte le sue scarpe? 😉
Comunque in strada in mezzo ai pompieri con la vestaglietta tipica sarebbe stato da antologia!
Buona fortuna, e fateci sapere!

29 12 2008
Antonio/Circolo dei Viaggiatori

tutto risolto dopo un paio d’ore. C’è ancora un po’ di puzza di bruciato ma la coprono con l’incenso (che quando e’ troppo e’ anche peggio).

Dopo la dormita a terra sul tatami mi sono svegliato con la schiena 🙂 e il collo 😦
Ma ci si abitua.

Dopo aver fatto colazione a base di pesce, riso, zuppa miso e tofu, il cd letto non c’era più 🙂
Comodo rifarlo così, eh?

Federico, incontrò con high tech ok. Ho comprato poche cosine ma mi sono innamorato di una macchina fotografica. Piuttosto, sto per spendere un sacco di soldi in un negozio di kendo!

29 12 2008
Mariko

Tutto è bene quel che finisce bene.
Al vostro ritorno racconterete un pezzo di vita giapponese di tutti i giorni e non solo quella turistica.
Nel frattempo, visto che avevi con te la macchina, aspettiamo di vedere la cronaca fotografica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: