A Tramp Trip: How To See Europe on Fifty Cents a Day

11 11 2008

Ovvero: mi sa che il primo blogger è stato lui…

————————————–

[QUESTO INTERESSANTE POST 🙂 SI LEGGE ASCOLTANDO: VOYAGE EN ITALIE dei Liliclub]

Confesso la mia ignoranza, ma io questo Lee Meriwether proprio non lo conoscevo. Che grave mancanza!!! Vi assicuro che è un vero personaggio. Un travel blogger ante litteram. Altro che noi, signori!!!

Ebbene, nel 1886, questo ragazzo di St Louis scrisse un libro. Una vera e proprio guida di viaggio su come attraversare l’Europa con 50 centesimi al giorno. Nei suoi racconti (che, ahimè, non ho ancora letto ma cercherò di rimediare presto) pare ne abbia passate di tutti i colori dimostrando una notevole capacità di “inventare” modi nuovi di viaggiare.

080805_cb_tripmetramp1Durante il viaggio in Italia, ad esempio, fu arrestato a Pompei per aver passato la notte negli scavi archeologici (pur di risparmiare sulle cifre, già allora, proibitive degli hotel italiani).

Suggeriva, inoltre, di mangiare poco in viaggio per risparmiare (quasi al limite della denutrizione a volte). Nonostante questo, visse a lungo. Molto a lungo. Morì infatti all’età di 103 anni, a St Louis, a seguito di una banale caduta in casa che gli procurò la frattura del bacino.

La morte, però, non lo colse debole e stanco. Viaggiava ancora e, soprattutto, scriveva ancora dei suoi viaggi. Raccontava, infatti, di nuovi viaggi in Europa sulle sue stesse tracce. Ripercorse, a quanto pare, i luoghi dei suoi viaggi del secolo precedente.

Che personaggio. Lo adottiamo come nostro papà blogger?

Antonio

Annunci

Azioni

Information

6 responses

11 11 2008
ada

Oh, io lo adotto di sicuro!

Tu conosci Luigi Masetti? E’ stato il primo cicloviaggiatore italiano che è andato da Milano a Chicago e ritorno passando per Londra nel 1893 e mandava dei racconti di viaggio al Corriere. E’ uscito un libro (L’anarchico delle due ruote) su di lui, pubblicato da Ediciclo. L’autore, Luigi Rossi, ha recuperato i suoi scritti che erano andati persi o dimenticati, malgrado ai suoi tempi fosse considerato un eroe.

11 11 2008
Godot

Cerca anche “Afloat and Ashore on the Mediterranean”, “Recollection of Memphis”,”Seeing Europe by Automobile…” e soprattutto “The Tramp at Home” legato al libro che citi tu! Una specie di sequel dei suoi tempi! 😀 Purtroppo molti (praticamente tutti) dei suoi libri sono quasi impossibili da trovare… quindi dovrai spulciare le biblioteche di mezzo mondo! Ma molti li trovi alla biblioteca dell’Università della California. Più facili da trovare sono quelli legati alla guerra… ma anche meno originali… solo una raccolta di reportage.

12 11 2008
Antonio/Circolo dei Viaggiatori

Ada: avevo sentito parlare di quel libro e lo avevo colpevolmente rimosso dalla memoria. Grazie per avermelo ricordato!!! Lo cerco!

Godot: mo’ tu mi devi spiegare…COME fai? Di’ la verita’….tu e Google siete molto amici! 😉 😛 Comunque grazie. Se faccio un salto in California, passo in biblioteca… 😛

12 11 2008
Godot

No! Anche se ho sentito parlare del signor Google… la nostra è un’amicizia a distanza… diciamo che sono una “viaggiatrice/lettrice” ossia leggo tutto quello che mi capita per le mani (anche le etichette dei detersivi) e lo faccio anche quando viaggio… il che porta a risultati improbabili… il fatto che poi capisca quello che leggo… è tutta un’altra storia! 😀

12 11 2008
Antonio/Circolo dei Viaggiatori

allora tanto di cappello!

12 11 2008
Godot

E’ perchè sono leggermente “ossessiva compulsiva”, e una curiosa patologica… I cappelli non c’entrano! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: